fbpx

Color Carne: il progetto di una semplicità dirompente

#CommunicationHER è la rubrica di WomenX Impact a cura di Giorgia Pitino dedicata alla comunicazione inclusiva.

Color Carne, quante volte abbiamo usato questo termine senza renderci conto del suo vero significato.

Questo detto di uso comune è diventato un potente strumento comunicativo nella campagna di sensibilizzazione creata dalla strategist Giuditta Rossi e la storyteller Cristina Maurelli, Founders di Bold Stories.

 

Color carne autrici

 

Il dinamico duo ha iniziato a riflettere sul detto Color Carne per caso e ha scoperto che nel nostro dizionario la definizione è: “colore rosa pallido, simile a quello della carne umana”.

La definizione riportata racchiude in sé un elemento discriminante, ovvero l’elemento razziale. Infatti non vengono compresi nel termine i colori di pelle che appartengono ad etnie orientali, africane, sudamericane e molte altre.
Questo termine nasce in una società europea in cui prevale il colore della pelle bianca, ovviamente si classifica come un termine antico ma nel 2022 ci si aspetta un cambiamento in grado di riflettere la percezione e la sensibilità della società odierna.

L’obiettivo del progetto è “cambiare colore al color carne” così da includere tutti i colori dell’umanità e così che anche le persone con colore di pelle differente dalla pelle bianca si sentano rappresentate e riconosciute.

 

 

color carne

 

L’italia non è certamente la prima a riflettere su questo termine, anzi nella lingua inglese il problema è già stato affrontato e per quanto possibile risolto, infatti è stata aggiunta nel dizionario una nota per specificare l’accezione discriminatoria del termine.
NOTE: This use of flesh-colored is considered to be offensive as it assumes that the color of a white person’s skin is the norm.

La discrimanazione si cela anche nel linguaggio e nel nostro piccolo dovremmo cercare di utilizzare una comunicazione che sia rispettosa ed inclusiva, e aggiornare quando possibile i termini ormai datati.

Per la nostra rubrica sulla comunicazione inclusiva Giuditta e Cristina ci danno 3 consigli per evitare errori e comunicare al meglio :

1- ascoltare le persone che si sentono discriminate, poiché sono loro che ti possono dare la soluzione al problema.

2- aprirsi al dubbio che la propria comunicazione possa essere offensiva o stereotipata.

3- essere audaci e propositivi verso il cambiamento e la possibilità di un linguaggio più attuale.

Related Posts

Leave a Reply