fbpx

Marianna Chillau, CEO di Transactionale: “Il mio segreto? Non è solo passione: tanto lo devo al mio team”.

Benvenuti e benvenute nella rubrica #MeetTheSpeaker, l’occasione giusta per conoscere meglio le professioniste parteciperanno a WomenX Impact il 18-19-20 Novembre 2021 al FICO Eataly Bologna e online.

Classe 1987, Marianna Chillau nasce nel sud della Sardegna, in un’umile famiglia di agricoltori e pastori. La sua passione per il digitale nasce con i videogiochi e diventa realtà tra l’università e i primi anni di lavoro, quando lancia il suo primo progetto di e-commerce.

Nel 2016 inizia la sua avventura più importante: Transactionale, una piattaforma che oggi aiuta oltre 150 e-commerce ad acquisire nuovi contatti, fidelizzare i clienti e monetizzare il proprio sito web.

Nell’intervista di oggi, ripercorreremo insieme a Marianna Chillau la sua carriera e le sue passioni, senza dimenticare i suoi ultimi progetti e riconoscimenti.

Ciao Marianna, grazie per aver accettato di rispondere alle nostre domande. Facciamo un passo indietro rispetto a oggi: cosa hai sempre voluto fare “da grande”?

Da piccola mi divertivo a far finta di vendere, giocavo spesso ai “mercatini dell’usato” con taccuino e calcolatrice in mano, insomma, mi piacevano i numeri. Dopo la ragioneria pensavo di diventare commercialista, avevo addirittura iniziato a lavorare in uno studio associato in contemporanea con le lezioni universitarie, ma alla fine ho preso un’altra strada.

Come nasce la tua passione per il digitale?

Il digitale è stata una vera e propria illuminazione, durante l’Erasmus in Finlandia ho scoperto i primi modelli di e-commerce (in particolare ricordo un progetto di gruppo su e-Bay), mi colpì particolarmente e capii subito che sarebbe stata la mia strada. Rientrata a casa ho aperto un blog su MySpace e una pagina Facebook dove scrivevo di moda e tendenze, fu la mia prima esperienza da Social Media Manager, era il 2008. Arrivarono i primi contatti da parte di agenzie e brand e cosi è partita la mia carriera nel digitale.

Hai uno spirito internazionale – hai viaggiato molto, tra Finlandia e altri paesi e conosci tre lingue diverse -, ma nutri anche una grande passione per l’Italia e il suo territorio: come riesci a far coesistere questi due aspetti della tua personalità?

Credo che proprio il fatto di aver viaggiato tanto mi abbia permesso di amare ancora di più la mia terra, in particolare la mia isola, la Sardegna. Il connubio perfetto è un mix molto dinamico, valigia sempre pronta e il piacere di tornare ogni volta a casa. Capirete che quest’ultimo anno non è stato poi cosi tanto confortevole per me!

Parlaci del tuo ultimo progetto, Digital Jam!

Anticipavo nella risposta precedente quanto il 2020 sia stato un anno tanto diverso, mi sono fermata, ho smesso di viaggiare, e con più tempo libero ho iniziato a lavorare sui contenuti, ho ripreso a scrivere e aperto il blog Digital Jam, un mix di articoli, interviste e tutto ciò che ruota attraverso la mia passione: il marketing.

Sei molto attiva su LinkedIn, e i tuoi sforzi ti hanno portata a diventare LinkedIn Top Voice 2020: qual è il tuo segreto?

Il segreto? Non è solo passione: tanto lo devo al mio team, non potrei fare tutto senza di loro. Credo sia fondamentale ritagliarsi il tempo per le cose che possiamo fare ed essere capaci di delegare tutto il resto, avere fiducia negli altri ci aiuta a crescere ma soprattutto a guardare a obiettivi che da soli non potremmo raggiungere.

Cosa diresti alla te di dieci anni fa? E alla te del 2031?

Non guardo mai indietro, e non saprei che dirmi, ho sempre fatto tutto quello che ho voluto, nessun rimpianto, insomma un “continua cosi” potrebbe andar bene.

Marianna del 2031 spero che sia in pensione, in viaggio da una parte all’altra del mondo!

Raccontaci perché hai accettato di partecipare a WomenX Impact e perché, secondo te, altre persone dovrebbero farlo!

WomenX Impact è un format che ho sposato fin da subito, sarà sicuramente un occasione per conoscere tante altre belle persone, motivate e ambiziose, e sicuramente un momento per condividere e ispirare le generazioni future.

Related Posts

Leave a Reply